-A +A

Tu sei qui

Da arcipelago scuola ad Arcipelago Mediterraneo, passando per Dubai!

7 Dicembre 2018
Da arcipelago scuola ad Arcipelago Mediterraneo, passando per Dubai!

Mobilità, opportunità, sostenibilità sono le tre parole chiave che hanno caratterizzato il viaggio negli Emirati Arabi di un gruppo di 10 studenti provenienti dalle scuole di tutta Italia, tra cui l’IPSSEOA “Costaggini” di Rieti, presso cui insegno: questi giovani, nel luglio scorso, grazie alle loro capacità sono risultati vincitori dell’hackathon svoltosi nel contesto della Biennale di Venezia sezione Architettura, padiglione Italia, che ha ospitato l'installazione di Arcipelago Italia. La delegazione, composta da studenti, dirigenti scolastici e docenti, ha potuto, tra le altre cose, partecipare ai lavori della Dubai Design Week, tenutasi dal 12-17 Novembre 2018 presso il Design district.

Numerose sono state le opportunità di crescita professionale ed umana, le possibilità di scambio di opinioni legate ai luoghi visitati.

Tutto è cominciato ad Abu Dhabi, punto di partenza e di ritorno del viaggio, con la visita della Gran Moschea dello sceicco Zayed, considerata il luogo di culto più importante del paese (uno dei maggiori esempi di architettura orientale in stile ottomano) e del Museo Louvre Abu Dhabi di Arte e civiltà, in cui sono presenti opere d’arte provenienti da tutto il mondo, che ha come obiettivo quello di colmare il divario tra arte occidentale ed orientale.

Il viaggio è poi proseguito verso Masdar City, la prima città al mondo ad emissioni zero e zero rifiuti, alimentata interamente con energia rinnovabile, esempio di eco-città del futuro.

Si è poi partiti alla volta dell’emirato Sharjah, considerato la capitale culturale degli Emirati Arabi Uniti, con la visita del museo della Calligrafia araba, i cui diversi stili di scrittura, i mezzi di espressione e le forme di rappresentazione del patrimonio scritto sono raffigurati in importanti opere d’arte.

Tutte le mete di questa esperienza sono state pensate come un filo conduttore che ha il suo naturale punto d'arrivo al Dubai Design District, sviluppato con la comunità del design internazionale per fornire un ecosistema creativo, uno spazio di crescita professionale ed umana per studenti ed operatori del settore. Il “D3” forgia le idee ispiratrici, autentiche, pertinenti, che modellano il futuro di Dubai come destinazione principale del design, dell’arte e della cultura.

In questo meraviglioso e stimolante contesto i nostri ragazzi si sono messi all’opera, al fine di implementare e migliorare le idee per la progettazione del loro “Arcipelago”, il lavoro presentato alla Biennale di Venezia. Hanno svolto delle indagini relative ai materiali ed alle migliorie da apportare al progetto, intervistando vari espositori provenienti da tutto il mondo. Con architetti, designer, produttori hanno condiviso la propria esperienza e si sono avvalsi dei loro pareri sull’innovazione ed il design per ambienti sostenibili. Inoltre, hanno potuto partecipare ai lavori del “Panel: Society in Motion – Communities, Resilience, Place” grazie allo studio di Architettura di Mario Cucinella, lo stesso curatore del Padiglione Italia alla Biennale, ed altri referenti di spessore internazionale. In questo contesto si è discusso su come abilitare lo sviluppo delle comunità, come rafforzarle (riconoscendo gli elementi che contribuiscono a creare un senso di appartenenza) e come re-immaginare il ruolo delle architetture quale strumento per esprimere l’identità locale e culturale.

Questa esperienza ha rappresentato un laboratorio a tutti gli effetti, un laboratorio a cielo aperto, ha segnato il cuore di tutti i partecipanti, lasciando emozioni e sensazioni uniche: un vero ponte verso il futuro!

FUTURA è una piattaforma di accelerazione verso il futuro dedicata alla Scuola italiana.