-A +A

Tu sei qui

#FUTURA: IL BILANCIO LIGURE

2 Luglio 2019
#FUTURA: IL BILANCIO LIGURE

In mezzo all’esame di stato, tra la stanchezza degli ultimi mesi scolastici e la malinconia di tutte le cose belle passate con gli studenti ed i colleghi, finalmente c’è un momento di pausa: la sospensione tra la fine della correzione degli scritti ed i colloqui orali (giochi e buste fatte). È naturale per me guardare un po’ indietro, ripercorrendo mentalmente il cammino percorso, come quando, dopo una faticosa salita in montagna, si guarda il panorama dalla cima dell’auspicata vetta. Il panorama è veramente bello! L’orizzonte si è allargato e lo sviluppo della strada si può vedere e capire meglio.

In Liguria, come in tutta Italia, un anno fa non sapevamo cosa sarebbe stato Futura. Futura è, non smetteremo mai di ripetercelo, un’esperienza straordinaria: un’esperienza che cambia solo chi si lascia coinvolgere.

In Liguria, a fine settembre 2018, c’è stata Futura Rapallo, con un Civic Hack Liguria, un Womest-Rapallo, formazione di qualità per docenti e la partecipazione di tante scuole liguri incuriosite dell’evento: nessuno, ovviamente, poteva prevedere cosa questo avrebbe significato per la scuola ligure, ma la scuola ligure e, chiaramente, Rapallo hanno percepito ed accolto l’esistenza di questa ondata “Futura”.

A novembre, a Genova, la finale di Futura PSD Liguria (Premio Scuola Digitale), dentro una grande fiera per l’orientamento, ha affermato l’esistenza di questo movimento e della presenza forte di innovazione nella scuola e per la scuola: gli stakeholder e gli interessati a questi temi in Liguria hanno compreso l’importanza di quest’onda “Futura”.

Piccoli esperimenti, come il primo Hackwalking “Ri-generazione Z” fatto a Genova sulla rigenerazione urbana e gestito dagli Wayouthers del Liceti, hanno rafforzato l’idea che scuola ed innovazione hanno più di un legame: sono un conglomerato.

Ad aprile l’evento nazionale Futura Genova ha sancito che nessuno poteva più ignorare il movimento, la novità e le scommesse che il MIUR stava facendo sulla scuola. La scuola ligure si è finalmente resa conto di essere contemporaneamente utente di una serie di opportunità di crescita ed attrice, portatrice del suo potenziale di innovazione: l’onda di entusiasmo ha travolto Genova.

L’effetto di Futura nella scuola in cui insegno è stato dirompente. Da pochi ed incerti insegnanti che guardavano al sogno futuro di una scuola coinvolgente, siamo diventati tanti e convinti: il team di Futura Rapallo si è allargato con nuove ed entusiaste risorse (Teachers matter, come diremmo noi). Ormai sicuri che non siamo soli, anzi che abbiamo una rete di amici in tutta Italia pronti a condividere nuove avventure insieme, attraverso relazioni costruite dentro Futura.

L’impatto sulla Liguria è stato efficace: la scuola ligure è stata un po’ come risvegliata da questi eventi che sicuramente avranno un prosieguo.

È bello guardare il panorama da questi monti liguri: si vede il mare, si vede la costa che si dispiega, ma si scopre che esistono anche altri monti, vicini e lontani, da salire...da qui la prospettiva sul futuro è davvero incoraggiante.

FUTURA è una piattaforma di accelerazione verso il futuro dedicata alla Scuola italiana.